NATALE DEL SIGNORE – MESSA DELLA NOTTE

NATALE DEL SIGNORE – MESSA DELLA NOTTE
+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,1-14)
Oggi è nato per voi il Salvatore.

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città.
Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta.
Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo pose in una mangiatoia, perché per loro non c’era posto nell’alloggio.
C’erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all’aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma l’angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia».
E subito apparve con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Dio e diceva:
«Gloria a Dio nel più alto dei cieli
e sulla terra pace agli uomini, che egli ama».

Parola del Signore

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, fra qualche ora la notte sarà illuminata dalla visibile povertà nella vicenda umana di Gesù e la gloria di Dio nascosta in Lui fra gli uomini. Predisponiamoci quindi con l’atteggiamento di quei pastori umili e poveri che sono coloro che hanno riconosciuto il Messia tanto atteso e portiamo questo segno divino e straordinario tra la gente, un segno che da vita ad un nuovo inizio nelle storie di ognuno di noi. Ora fratelli, per gustare fino in fondo questo annuncio pieno di gioia, dobbiamo però viverlo con lo stupore e lo sguardo di un bambino, un bambino che gioisce guardando la nascita di Gesù. Quel Gesù che è il Salvatore del mondo, quel Gesù, che è venuto a portare speranza, pace e salvezza, quel Gesù che viene a dirci che è Natale ogni volta che facciamo nascere l’amore nei nostri cuori. Pertanto fratelli carissimi, con l’arrivo della Luce che viene a liberarci dalle nostre paure, da tutte quelle inquietudini che ci tengono prigionieri dell’egoismo, l’evento di questa notte non sarà solo una data da festeggiare, ma un evento capace di contagiare e trasformare la vita di noi tutti.

Buona Vigilia di Natale!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!