Vangelo del giorno “Martedì della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)”

+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,37-41)
Date in elemosina, ed ecco, per voi tutto sarà puro.

In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.
Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro».

Parola del Signore

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, non vi sembra che anche noi troppe volte come il fariseo ostentiamo la nostra fede precettuale ai nostri fratelli? Che boriosi che siamo, non ci rendiamo nemmeno conto che evidenziamo un atteggiamento incoerente!
Ma come, prima invitiamo Gesù ad abitare la nostra vita e poi misuriamo la nostra fede in base ai nostri gesti esteriori? Pensiamo forse di salvarci per le nostre pratiche religiose e osservanze legate a tradizioni devozionali?
No no, penso proprio che non funzioni così! Fratelli carissimi, se desideriamo realmente metterci alla sequela di Gesù, dobbiamo essere coerenti, essere in assoluta sintonia fra il dentro e il fuori, fra quello che diciamo e quello che viviamo, altrimenti il rischio di vivere una vita interessata più all’apparire che all’essere è forte. Quindi vi invito a riflettere attentamente su questo. Solo se accoglieremo realmente il Vangelo nella nostra vita, diventeremo capaci di guardare tutto ciò che accade e ci circonda con il cuore. Questo farà si che la nostra fede sia operosa nella Carità, al punto di riuscire a dare in elemosina anche la nostra stessa vita. Una vita totalmente spesa per i nostri fratelli in un amore vero, in un amore gratuito.
Coraggio carissimi, oggi cogliamo quest’opportunità e mettiamoci in gioco dappertutto, a lavoro, a scuola, per strada, ovunque ci troviamo, magari iniziando a regalare un sorriso – visto i tempi che corrono, solo questo possiamo – a chiunque incontriamo per strada. Questo gesto darà sicuramente gioia al ricevente, ma ancora di più a noi donatori, che in libertà avremo scelto e preferito più una povertà autentica che una ricchezza falsa.

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!