Vangelo del giorno “Lunedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)”

Scritto da davide moreno

7 Settembre 2020

+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,6-11)
Osservavano per vedere se guariva in giorno di sabato.

 Un sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C’era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo.
Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati e mettiti qui in mezzo!». Si alzò e si mise in mezzo.
Poi Gesù disse loro: «Domando a voi: in giorno di sabato, è lecito fare del bene o fare del male, salvare una vita o sopprimerla?».
E guardandoli tutti intorno, disse all’uomo: «Tendi la tua mano!». Egli lo fece e la sua mano fu guarita.
Ma essi, fuori di sé dalla collera, si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.

Parola del Signore

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, questo brano del Vangelo evidenzia quanto è grande l’amore che Gesù ha per noi.
Non trovate meraviglioso sapere di essere cosi preziosi ai Suoi occhi? Vedete, Lui non ci lascia mai alla deriva delle nostre infermità, ha sempre un occhio vigile e amorevole posato su di noi, siamo sempre al “centro” della Sua attenzione e non ci sono “giorni” e “regole” che tengano, affinché non si compia la Sua volontà nel guarirci e liberarci dai nostri deserti interiori. Fratelli carissimi, se “tendiamo” la mano al Signore, non vi è ombra di dubbio che verremo guariti nel nostro agire, cosicché da sanati porremo sempre il bene comune al centro della nostra vita. Comprendo che questo sia faticoso e difficile, ma i bisogni dei nostri fratelli ultimi, devono essere sempre al centro del nostro cuore e il Vangelo la sola Parola di libertà e di salvezza, deve essere sempre il primo annuncio a uscire dalle nostre labbra.
Carissimi, facciamo allora che le giuste “regole” che Dio ci ha donato, abbiano sempre come centralità l’uomo e siano per noi sempre “norme” da vivere con gioia nel quotidiano, tenendo sempre ben presente, che le “norme” di Dio, sono l’abito dell’amore e non c’è un tempo prestabilito per amare.

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!