Vangelo del giorno “XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)”

+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 10,37-42)
Chi non prende la croce non è degno di me. Chi accoglie voi, accoglie me.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Chi ama padre o madre più di me non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto.
Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».

Parola del Signore

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, comprendo che nel tempo in cui viviamo è veramente difficile fare l’esperienza di accogliere l’altro. Sia pure semplicemente a chi fa scelte differenti dalle nostre. Penso che il motivo sia dovuto alla sensazione che avvertiamo, quella che accogliere, significhi correre un rischio, indichi rinunciare a qualcosa di proprio in favore dell’altro. Questa rinuncia ci spaventa terribilmente. E poi pensiamo: l’altro, che uso farà dell’accoglienza che gli offro? Vedete, malgrado tutto, penso che correre questo rischio, possa significare una meravigliosa scoperta: quella dell’amore che cresce. Per questo, oggi il Signore ci ricorda che nella persona che accogliamo è percepibile la Sua stessa presenza. Quindi, perché non rinunciare a un po’ del nostro spazio, a un po’ del nostro tempo e allarghiamo i nostri legami affettivi per abbracciare nuove amicizie? Perché non condividere quello che siamo, che sappiamo e che abbiamo?
Tranquilli, questo modus operandi non diventa una privazione, ma una condizione di rendere feconda la nostra vita. Pertanto fratelli carissimi, non facciamo nostra la logica egoistica del dare e l’avere, ma sposiamo quella dell’amore di chi ha donato la Propria vita per far vivere tutti: l’amore del Cristo Risorto!
Stamani prima di uscire di casa, poniamoci una domanda: qual è la mia logica?

Buona domenica nel Signore!

 

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!