Vangelo del giorno “Mercoledì della V settimana di Pasqua”

+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 15,1-8)
Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato.
Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. 
Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».

Parola del Signore

 

Riflessione

Miei cari fratelli e sorelle, noi mica apparteniamo a quelli della fede comoda, quelli della cristianità fai da te, vero?
Mi piace credere che invece siamo quelli che si mettono in gioco con coraggio e con tutte le energie che posseggono. Vedete fratelli, la nostra non deve essere solo una grande operosità, ma anche un’opportunità da cogliere quando caduti sotto il peso delle fatiche quotidiane, riusciamo a trarre forza dalle parole che Cristo Gesù ci consegna.
Quella Voce che ci dice di rimanere, di resistere, di non arrenderci, di rialzarci e di orientare con forza e gioia la nostra vita verso la pienezza del Vangelo, ma anche di restare saldi a Lui, unica radice e fonte di linfa vitale.
Fratelli carissimi, stamani lasciamoci raggiungere nel silenzio, nel profondo del nostro cuore, dalla tenerezza del Suo amore, diverremo dei buoni frutti che generano condivisione di speranza, di verità e di amore.
Aspettate, dimenticavo: noi come viviamo le potature che la vita ci presenta?
Penso che dobbiamo provare a viverle come un’opportunità per restare saldi nell’amore di Dio, perché solo così potremo veramente restare sorpresi della stupenda fioritura che avrà nostra vita.

Buona giornata nel Signore!

 

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!