Vangelo del giorno “Martedì della V settimana di Quaresima”

+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,21-30)
Avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono.

 In quel tempo, Gesù disse ai farisei: «Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire». Dicevano allora i Giudei: «Vuole forse uccidersi, dal momento che dice: “Dove vado io, voi non potete venire”?». 
E diceva loro: «Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati». 
Gli dissero allora: «Tu, chi sei?». Gesù disse loro: «Proprio ciò che io vi dico. Molte cose ho da dire di voi, e da giudicare; ma colui che mi ha mandato è veritiero, e le cose che ho udito da lui, le dico al mondo». Non capirono che egli parlava loro del Padre. 
Disse allora Gesù: «Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono e che non faccio nulla da me stesso, ma parlo come il Padre mi ha insegnato. Colui che mi ha mandato è con me: non mi ha lasciato solo, perché faccio sempre le cose che gli sono gradite». A queste sue parole, molti credettero in lui.

Parola del Signore

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, stamani partiamo da una domanda: come è possibile che nella pericope odierna ci sia un’incomprensione così totale?
Ebbene si, leggere il Vangelo di Giovanni talvolta ci fa sentire un po’ smarriti, a volte si ha l’impressione che il suo Vangelo sia addirittura contraddittorio. Sapete perché questo accade? Il motivo è la nostra fede, non crediamo abbastanza. Difatti quell’abisso che separa noi di quaggiù e Lui di lassù, solo la fede lo può colmare e solo la fede può permetterci di andare la dove Lui va.
Vedete fratelli carissimi, credere e sperare con amore è già andare là dove Gesù si trova; presso il Padre. Ma abbiamo anche bisogno di levare gli occhi oscurati dal peccato su Colui che ha vinto la morte e si è accollato su di sé la colpa degli uomini. Allora carissimi, è proprio in questo scambio di sguardi, che Lui dall’alto della croce ci guarderà e ci farà scoprire che non solo siamo sulla giusta strada, ma anche che la nostra felicità eterna è già iniziata nel tempo presente.

 

Coraggio fratelli e sorelle, #andratuttobene !

 

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!