Vangelo del giorno “VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)”

Scritto da davide moreno

23 Febbraio 2020

+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,38-48)
Amate i vostri nemici.

 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle.
Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Voi, dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste».

Parola del Signore

 

Riflessione:

 

Miei cari fratelli e sorelle, non c’è nulla da fare il problema risiede nel nostro DNA. Infatti per natura l’uomo tende a rispondere con egoismo e aggressività, il suo è un vivere d’istinto, sempre pronto ad agire con un “occhio per occhio è un dente per dente”. Quindi, considerata l’attuale situazione in cui viviamo, ci sembra un paradosso che si debba “porgere l’altra guancia”. E’ pure questo diventa possibile, solo quando nel nostro cuore sorge il desiderio di farci abitare dall’amore del Signore e scegliamo di seguire il Suo modello di vita: non vincere il male con il male, ma il male con il bene. Vedete fratelli carissimi, in questo modo, man mano prenderemo gusto nel fare il bene, anche quando ci costerà qualcosa. Non cercheremo più la vendetta, ma pregheremo per la conversione di chi ci sta umiliando. Allora miei cari, alla luce di questa nuova prospettiva, facciamolo “questo miglio in più”, magari impareremo a coniugare bene il verbo “dare”, per la gioia e la pace nostra e di quella degli altri. Coraggio, partiamo oggi stesso – nel giorno del Signore – tutti insieme tenendoci per mano; facciamolo questo miglio, abbattiamo i muri e costruiamo ponti di fraternità.

Buona domenica nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!