Vangelo del giorno Giovedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

Scritto da davide moreno

21 Febbraio 2020

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,34-9,1)
Chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà.

.

 

 

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,34-9,1)

In quel tempo, convocata la folla insieme ai suoi discepoli, Gesù disse loro:
«Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà.
Infatti quale vantaggio c’è che un uomo guadagni il mondo intero e perda la propria vita? Che cosa potrebbe dare un uomo in cambio della propria vita?
Chi si vergognerà di me e delle mie parole davanti a questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’uomo si vergognerà di lui, quando verrà nella gloria del Padre suo con gli angeli santi».
Diceva loro: «In verità io vi dico: vi sono alcuni, qui presenti, che non morranno prima di aver visto giungere il regno di Dio nella sua potenza».

Parola del Signore

 

Riflessione:

 

Miei cari fratelli e sorelle, raccogliamo l’interrogativo con cui oggi la Parola ci interroga e ci invita a considerare se stiamo veramente comportandoci in un modo da fare il nostro vero interesse. Sarebbe veramente tragico accorgersi di non aver approfittato del tempo presente – dono del Signore – operando in esso senza pensare all’eternità. Eppure vedete, questa è la tentazione ricorrente: fare le cose a metà. Avere, per esempio, la fede ma non giocarla tutta nel concreto. Seguire Cristo, ma cercare anche di salvare molte altre cose. Vedete fratelli carissimi, Gesù stamani come fa con la folla, chiama anche a noi tutti, per ribadirci che non si può vivere da pavidi discepoli nel compromesso. La fede è viva solo quando si concretizza nelle opere; altrimenti è morta in noi che siamo vivi solo in apparenza. Chi infatti non sa amare Cristo e i fratelli più di sé stesso, anteponendoli in ogni istante al proprio egoismo, si accorgerà di essere passato accanto alla vita senza averla mai gustata e alla fine si renderà conto di non riuscire a salvare i propri giorni. Questi infatti si consumeranno inesorabilmente prima che noi ci saremo decisi a entrare nella festa dell’amore che è già iniziata.

Quindi cari fratelli, la vera ragione per la quale il rinnegamento di sé stessi e indispensabile è perché noi cerchiamo la salvezza nel Cristo, quindi il centro di gravità del nostro essere si sposta da noi a Lui. Finché non riusciremo a fare questo, tutti i nostri tentativi di voler vivere un amore filiale con Gesù saranno inutili, perché falsati dall’intento di procedere esclusivamente con il desiderio di piacere solo a noi stessi. Fratelli, penso che sia assolutamente necessario capire bene questo, altrimenti rischiamo di andare con facilità fuoristrada, di impegnarci nella via di una cosiddetta dedizione agli altri in opere benintenzionate, ma che ci portano inevitabilmente nella palude della nostra personale soddisfazione. Carissimi quindi, stamani analizziamo il nostro cuore, esaminiamoci con scrupolosità, vedrete, finiremo per scoprire che il più delle volte la nostra operosità a favore degli altri, in realtà nasconde qualcosa di più subdolo, cela quel cercare di fare solo ciò che ci piace, ci soddisfa e ci esalta.

Ma anche – la cosa più grave – che ci fa raccogliere crediti morali esigibili. No! Fratelli carissimi, non possiamo accettare di vivere così, il nostro è un Dio d’amore, di pace e di speranza e non lo troveremo mai dove cerchiamo la nostra soddisfazione, nel darsi da fare, anche se sotto nobili pretesti.

Quindi miei cari – e concludo – per chi ha scoperto la via stretta che conduce alla vita, cioè a Dio, non rimane che un solo ostacolo possibile: vincere la propria volontà nel peccare.

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!