Vangelo del giorno “Giovedì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)”

VANGELO DEL GIORNO

 

+ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,7-12)

In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui. 
Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa della folla, perché non lo schiacciassero. Infatti aveva guarito molti, cosicché quanti avevano qualche male si gettavano su di lui per toccarlo. 
Gli spiriti impuri, quando lo vedevano, cadevano ai suoi piedi e gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse.

 

RIFLESSIONE:

 

Miei cari fratelli e sorelle, tutte le volte che tentiamo di sfuggire alla croce, siamo di inciampo al realizzarsi del disegno divino di salvezza nella nostra storia. Vedete, il dono totale di Gesù sulla croce ci riguarda da vicino, infatti solo se le nostre vicende quotidiane, le fatiche, i fallimenti, le umiliazioni, le mille occasioni di rinuncia e di morte, le affidiamo a Lui, in quel generoso patire per amore, in quell’atto perenne che lo rende vivo in mezzo a noi, riusciremo da Lui attingere la forza per poter compiere un atto di rinnovata adesione alla volontà di Dio. Carissimi, se questo sarà nostro agire, gusteremo la dolcezza di essere sanati dalle lacerazioni quotidiane della nostra infelicità, ritrovando cosi la gioia di essere tutti figli di Dio.

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!