Vangelo del giorno “Mercoledì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) “

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,29-39)

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva.
Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano.
Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui, si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». 
E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.

 

Riflessione:

 

Miei cari fratelli e sorelle, siamo sempre assillati da mille impegni e angosciati da tante tribolazioni. Oggi però ci viene offerta una Parola che può ristorarci, confortarci e indicarci la giusta direzione di vita. Se l’accogliamo diventiamo partecipi di quel disegno d’amore che ci salva e libera dalla schiavitù del nemico. Vedete Gesù si prende cura di noi, condivide in tutto le nostre miserie, le nostre sofferenze, le fatiche del nostro cammino quotidiano, viene a sollevarci e ad offrirci la libertà da quelle catene del male che portano nefaste conseguenze. A volte vediamo accadere tutto ciò con un miracolo evidente, più spesso però, ciò avviene nel segreto del nostro cuore toccato dalla Sua grazia, miracolo che ci porta a desiderare di diventare come Lui e con Lui misericordia per i nostri fratelli, l’essere figli amati da Dio e fratelli che si amano. Carissimi, in questo modo le nostre giornate intense assumeranno un significato diverso, avranno il respiro dell’amore, daranno al nostro nuovo e meraviglioso orizzonte un nome: compassione.

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!