“SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO A)”

Scritto da davide moreno

29 Dicembre 2019

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 2,13-15.19-23)

I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo».
Egli si alzò, nella notte, prese il bambino e sua madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Dall’Egitto ho chiamato mio figlio».
Morto Erode, ecco, un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe in Egitto e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre e va’ nella terra d’Israele; sono morti infatti quelli che cercavano di uccidere il bambino».
Egli si alzò, prese il bambino e sua madre ed entrò nella terra d’Israele. Ma, quando venne a sapere che nella Giudea regnava Archelao al posto di suo padre Erode, ebbe paura di andarvi. Avvertito poi in sogno, si ritirò nella regione della Galilea e andò ad abitare in una città chiamata Nàzaret, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo dei profeti: «Sarà chiamato Nazareno».

Riflessione:

Miei cari fratelli e sorelle, il linguaggio che usa l’Evangelista Matteo ci suggerisce che per questa famiglia non ci sono particolari privilegi rispetto alle altre. Gesù è un Dio venuto tra noi, ma la sua gloria è racchiusa da un’apparente sconfitta. Egli rimane segno di contraddizione: c’è chi lo cerca per adorarlo e chi lo cerca per ucciderlo. Mi piace pensare che tutti noi lo cerchiamo per amarlo, per ascoltarlo, per seguirlo, facendoci suoi compagni nel viaggio della nostra storia. Vedete carissimi, il Suo amore è capace di trasformare la lontananza in vicinanza e ogni condizione di infelicità, di solitudine, di fatica interiore, viene superata proprio dall’azione misericordiosa di Dio in Cristo, il quale rimane non solo il vero intercessore presso il Padre, ma il solo e straordinario mezzo di espiazione per i nostri peccati. Quindi miei cari, oggi chiediamo al Signore Gesù di accrescere la nostra fede, affinché da Lui abitati, la nostra vita Cristiana ci renda capaci di edificare la nostra nuova famiglia umana, radicata nell’accoglienza e nell’amore verso gli altri. 

Buona domenica della Sacra Famiglia!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!