“Santa Monica”

+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 23,23-26)

In quel tempo, Gesù parlò dicendo:
«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pagate la decima sulla menta, sull’anéto e sul cumìno, e trasgredite le prescrizioni più gravi della Legge: la giustizia, la misericordia e la fedeltà. Queste invece erano le cose da fare, senza tralasciare quelle. Guide cieche, che filtrate il moscerino e ingoiate il cammello!
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma all’interno sono pieni di avidità e d’intemperanza. Fariseo cieco, pulisci prima l’interno del bicchiere, perché anche l’esterno diventi pulito!».

Riflessione:

Miei cari fratelli, l’esteriorità ci fa diventare pavidi discepoli e “guide cieche”, diventa così per noi la copertura del nostro egoismo e dei nostri peccati. Se invece badiamo all’essenziale, scopriremo che la pienezza della legge; “giustizia”, “misericordia” e “fedeltà”, si realizza nel quotidiano, facendo pratica nel condividere amore e accoglienza sincera. Questo cari fratelli è il nostro essere cristiani cattolici, sapere che la Divina Rivelazione si trova nella Sacra Scrittura e nella Sacra Tradizione. A differenza di altri che pensano che la Divina Rivelazione si trova solo nella Scrittura, e va interpretata secondo il libero esame, che come comprenderete non è infallibile.

Buona giornata nell’abbraccio di Maria!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!