Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,38-42)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio” e “dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. 
E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due. 
Da’ a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle».

Riflessione:

Miei cari fratelli, non c’è nulla da fare è nel nostro DNA. Infatti per natura la nostra tendenza è rispondere con egoismo e aggressività, il nostro vivere d’istinto, sempre pronto a rispondere con un: “occhio per occhio, dente per dente”. Quindi, considerata l’attuale situazione in cui viviamo, ci sembra un paradosso “porgere l’altra guancia”, è pure questo diventa possibile quando nel nostro cuore sorge il desiderio di farci abitare dall’amore del Signore, di seguire il suo modello di vita: non vincere il male con il male, ma il male con il bene. In questo modo cari fratelli, man mano prenderemo gusto nel fare il bene, anche quando ci costerà qualcosa, non cercheremo più vendetta, ma pregheremo per la conversione di chi ci sta umiliando. Allora miei cari, facciamolo “questo miglio in più”, magari impareremo a coniugare bene il verbo “dare”, per la gioia e la pace nostra e quella degli altri. Coraggio, tutti insieme tenendoci per mano, facciamolo questo miglio, costruiamo ponti di fraternità.

Buona giornata nel Signore!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This