Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,17-19)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. 
In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. 
Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà agli altri a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà, sarà considerato grande nel regno dei cieli».

Riflessione:

Miei cari fratelli, prestiamo prudenza nell’esprimere opinioni personali, nell’interpretazione che diamo e all’uso che facciamo della Parola di Dio. Vedete, è facile finire per Usarla nascondendosi semplicemente sull’osservanza della legge e poi strumentalizzarla per realizzare i propri interessi. Questo significa vivere una vita basata secondo la logica del proprio opportunismo. Il Signore Gesù ci propone una legge d’amore, una legge che accolta nella sua pienezza trova compimento nel nostro cuore e diventa vita da mostrare agli altri. Fratelli, sia il nostro un autentico esempio di comunione e condivisione, espressione di una legge che fonda la sua natura ed il suo principio nel donarsi senza risparmio, affinché il culmine di questo agire porti tutti a vivere come fratelli e come veri discepoli di Gesù.

Buona giornata nel Signore!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This