“Sabato della V settimana di Pasqua”

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 15,18-21)

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.
Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».

Riflessione:

Miei cari fratelli, siamo stati scelti e a motivo della nostra fede diventiamo testimoni scomodi, pur rispettando il pensiero, le scelte e la libertà altrui. Siamo incomodi, diamo fastidio a causa della nostra appartenenza a Gesù. Fratelli, la parola d’ordine è: RESILIENZA. Anche se questo, farà si che su di noi ricada il pesante macigno dell’odio gratuito. Non spaventiamoci, se resteremo in comunione con il Cristo Risorto, saremo in grado di dare sempre una risposta Vera, senza Arroganza e Presunzione, Costante e Trasparente, frutto di quell’amore filiale attraverso il quale tutte le ostilità, saranno vinte. Ora fratelli, noi discepoli e cercatori instancabili di Dio, testimoni autentici dell’unica verità, e portatori di speranza, dobbiamo porre oggi stesso una domanda a chi conosciamo: cerco alleati e sostegno per resistere, sei al mio fianco? 

Buona Giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!