“Sabato della VII settimana del Tempo Ordinario”

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 10,13-16)

In quel tempo, presentavano a Gesù dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproverarono. 
Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio. In verità io vi dico: chi non accoglie il regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso». 
E, prendendoli tra le braccia, li benediceva, ponendo le mani su di loro.

Riflessione:

Miei cari fratelli, arriviamo subito al dunque, poche parole per dire che dobbiamo sempre cercare in noi nella nostra vita di adulti, il “cuore di bambino”; in fondo è sempre presente nella nostra anima. Noi cercatori di Dio, noi fratelli nella fede siamo chiamati a vivere con quella vivacità e atteggiamenti che non hanno secondi fini o malizie e come i “bambini”, dobbiamo aprirci con stupore al mistero della vita, facendo così la meravigliosa scoperta della via di gioia e bellezza che conduce a “Colui” che ci ama! Cari fratelli sentiamoci “bambini”, sentiamoci “amati”, sentiamoci “figli”! 

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!