“San Policarpo”

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 9,2-13)

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elìa con Mosè e conversavano con Gesù. 
Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. 
Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». 
E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti. 
E lo interrogavano: «Perché gli scribi dicono che prima deve venire Elìa?». Egli rispose loro: «Sì, prima viene Elìa e ristabilisce ogni cosa; ma, come sta scritto del Figlio dell’uomo? Che deve soffrire molto ed essere disprezzato. Io però vi dico che Elìa è già venuto e gli hanno fatto quello che hanno voluto, come sta scritto di lui».

Riflessione:

Miei cari fratelli, affiniamo il nostro sguardo di fede, scrutiamo nel profondo e troveremo Gesù “nascosto”, quel mistero di luce e di amore che si “rivela”. Ecco che la scoperta sarà entusiasmante, saremo attratti a vivere nella Sua “splendente” bellezza una meravigliosa relazione di verità.  Fratelli la nostra vita sarà fondata sulla Sua Parola, riusciremo così a divenire portatori di speranza per i nostri fratelli ed insieme con loro scoprire e cogliere quella presenza del Cristo Risorto negli avvenimenti della nostra vita quotidiana! Vedete fratelli ogni giorno c’è un “monte” da scalare, ma non dobbiamo aver timore, lasciamoci “condurre” saremo travolti dalla Sua manifestazione più bella e splendente quella scoperta che animerà, darà Luce e senso alle nostre opere e alla nostra vita!  Ora miei cari, non ci resta che condividere con tutti che Cristo è Risorto e siamo pronti ad ascoltarlo! 

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!