Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,22-30)

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni». 
Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito. 
Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa. 
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna». 
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

Riflessione:

Miei cari fratelli, se non è Dio che guida la nostra vita, chi sarà? Non è difficile scoprirlo: se ci ostiniamo pur sapendo che il bello, il buono ed il giusto, che accade nella nostra vita è opera benevola è miracolosa, segno dell’amore di Dio, siamo intrappolati in una condizione di morte, viviamo nella contraddizione e riveliamo il nostro pregiudizio come chi accusa. Non ci resta che riconoscerlo e lasciarci liberare, accetteremo così la Sua guida e accoglieremo il Suo invito, faremo parte della Sua nuova famiglia e condivideremo quell’amore che rende tutti noi fratelli. 

Buona giornata nel Signore!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This