“Feria propria del 3 Gennaio”

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,29-34)

In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele». 
Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo conoscevo, ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse: “Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. E io ho visto e ho testimoniato che questi è il Figlio di Dio».

Riflessione:

Miei cari fratelli, a motivo del nostro Battesimo troviamo consolazione e fiducia, Dio si è promesso a noi in modo solenne e pubblico ed ha effuso il Suo Spirito nei nostri cuori sin dai primi giorni della nostra vita. Questo è quello che Giovanni il Battista viene a dirci, che ognuno di noi in quanto credente è anche figlio da sempre atteso, sul quale il Signore ha posato il Suo Spirito. Ora fratelli, sostenuti proprio dallo Spirito Santo, possiamo rinascere dal mistero di Cristo l’Agnello senza macchia morto e risorto, grazie al quale possiamo annunciare ai nostri fratelli il cammino della salvezza, attraverso l’efficace segno dell’amore condiviso, quell’amore che è il dono di sé. 

Buona giornata nel Signore!

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!