“Sabato della II settimana di Avvento”

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 17,10-13)

Mentre scendevano dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elìa?». 
Ed egli rispose: «Sì, verrà Elìa e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elìa è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, hanno fatto di lui quello che hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro». 
Allora i discepoli compresero che egli parlava loro di Giovanni il Battista.

Riflessione:

Miei cari fratelli, siamo chiamati a fare discernimento, per comprendere il piano di Dio che si sta rivelando sotto i nostri occhi. Infatti troppe volte non riusciamo a dedurre il significato leggendo la Parola del Vangelo, per questo è necessario accostarci alla lettura con una fede docile, che sappia aderire ed accogliere il senso e riconoscerne i segni. Oggi siamo chiamati all’adesione alla predicazione di Giovanni il Battista, che in questo periodo d’Avvento, continua incessantemente a proporci l’invito alla conversione per prepararci degnamente all’incontro con Colui che viene. Iniziamo allora con il porci una domanda: che rapporto abbiamo con la Parola di Dio e che tipo di relazioni intratteniamo con gli altri. Vedete molte volte sicuramente in buona fede, il Vangelo ci risulta scomodo e severo e per questo ci fa assumere un atteggiamento di chiusura, che diventa ostacolo al cammino della Parola; tranquilli malgrado le nostre opposizioni, sarà sempre vittoriosa e rifugio per tutti. Ora fratelli cari, non ci resta altro da fare che ringraziare il Signore per il dono della speranza, grazie alla quale la nostra vita diventa luminosa, dando un senso alle nostre fatiche e ai nostri sforzi di amare. Ringraziarlo anche, per averci donato testimoni come Elia e Giovanni, che in molti modi ed esortazioni ci preparano la strada che conduce a Dio. Ed infine invochiamolo con tanto desiderio, chiediamogli in dono il Suo Spirito, affinché infiammati dalSuo amore, il nostro cuore diventi fuoco tra i fratelli.

Buona giornata nel Signore!

p.s. scusatemi se mi sono dilungato, oggi non sono riuscito a fermarmi…

Potrebbe piacerti anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list per ricevere la riflessione quotidiana sul Vangelo del giorno di davide moreno.

Consenso trattamento dati

Ti sei iscritto con successo!

Shares
Share This

Condividi

Condividi questo post con i tuoi amici!